Germania – I Giovani per la Pace e i naufragi nel Mediterraneo: contro l’indifferenza, per una cultura più umana e solidale

Di fronte alla tragedia che si consuma ormai da anni nel Mediterraneo, con la morte di migliaia di migranti e di uomini, donne e bambini in cerca di asilo, la Comunità di Sant’Egidio lavora per costruire in diversi paesi europei una cultura della misericordia e dell’accoglienza, nonché per offrire una mano tesa, aiuto e conforto a chi riesce a sbarcare. 
Tra le tante iniziative di solidarietà, preghiera, confronto, che le comunità europee hanno messo in piedi nelle scorse settimane, in particolare dopo la morte di circa 900 migranti nel Canale di Sicilia, ci si vuole soffermare sull’invito rivolto dai Giovani per la Pace delle realtà tedesche di Sant’Egidio agli studenti di diverse scuole superiori perché condividessero con loro un gesto di umanità e di accoglienza, perché dicessero “No” a una cultura dell’indifferenza e dello scarto e “Sì” a una cultura differente, della responsabilità e della sacralità della vita. 
In diverse scuole e piazze di Berlino, Würzburg, Mönchengladbach, Monaco, etc., i giovani liceali, di Sant’Egidio e non, hanno deposto fiori per ricordare le vittime dei viaggi della speranza, leggendo le storie di alcuni profughi, scoprendo insieme che – come ha ricordato recentemente papa Francesco – sono “uomini e donne come noi, persone che cercano la felicità”. 

 

Facebooktwittergoogle_plusmail