Villa Literno, Italia – La memoria di un profugo, un tesoro di umanità …

La Comunità di Sant’Egidio e la preghiera.

Ricordo di Jerry Essan Masslo, rifugiato sudafricano ucciso a Villa Literno da una banda di criminali il 25 agosto 1989.

Dal saluto di d. Mariano Imperato: “Nel nome di Jerry vogliamo rinnovare il nostro impegno accanto a chi è profugo. Vorrei ricordare la bellezza dell’incontro con chi cerca una nuova strada lontano da dove è nato. Se ne parla troppo poco, ma è una esperienza che ciascuno di noi ha fatto e può fare. Come è stato per Jerry Masslo, con i profughi scopriamo un tesoro di umanità. E nella conoscenza si superano tanti pregiudizi e muri. La solidarietà non è solo una bella parola, ma qualcosa che ci rende migliori perché umani e comprensivi con chi è nel bisogno”.

Facebooktwittergoogle_plusmail