Torino, Italia – Il presente costruisce il futuro …

La Comunità di Sant’Egidio e la pace.

“Facciamo gli italiani!” è stato detto (Cavour o D’Azeglio, le fonti discordano).

E’ quello che fanno tanti docenti nelle scuole, ma anche tanti pensionati insegnando la nostra lingua e la nostra cultura ai “nuovi italiani”, quelli di domani. Qualcosa che significa integrazione e un più largo convivere.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Moshi, Tanzania – “Siete stati nostri amici, più dei nostri parenti” …

La Comunità di Sant’Egidio e i poveri.

Nel carcere di Karanga le visite degli studenti del Kilimanjaro Christian Medical Center, membri di Sant’Egidio, si susseguono con regolarità. La Comunità si è anche interessata del caso di alcuni anziani finiti in prigione perché non potevano pagare una multa, organizzando una colletta, provvedendo a estinguere la sanzione, facendoli infine liberare.

I detenuti di Karanga hanno scritto una lunga lettera-poesia ai loro amici di Sant’Egidio: “[…] Vi ringraziamo, per l’amore che avete. Siete stati nostri amici, più dei nostri parenti. Continuiamo a pregare per voi, siate saldi. Abbiamo fede in Dio, ci sarà una risposta, per il domani se non per l’oggi […]”.

Facebooktwittergoogle_plusmail