Madrid, Spagna – Pranzo senza confini per la Giornata Mondiale dei Poveri …

La Comunità di Sant’Egidio e i poveri.

“Davanti alla dignità umana calpestata spesso si rimane a braccia conserte oppure si aprono le braccia, impotenti di fronte all’oscura forza del male. Ma il cristiano non può stare a braccia conserte, indifferente, o a braccia aperte, fatalista, no. Il credente tende la mano, come fa Gesù con lui. Presso Dio il grido dei poveri trova ascolto. Domando: e in noi? Abbiamo occhi per vedere, orecchie per sentire, mani tese per aiutare, oppure ripetiamo quel ‘torna domani’? ‘Cristo stesso, nella persona dei poveri reclama come a voce alta la carità dei suoi discepoli’. Ci chiede di riconoscerlo in chi ha fame e sete, è forestiero e spogliato di dignità, malato e carcerato” (papa Francesco nell’omelia per la messa della Giornata Mondiale dei Poveri).

Facebooktwittergoogle_plusmail

Maputo, Mozambico – Pranzo con i ragazzi di strada nella Giornata Mondiale dei Poveri …

La Comunità di Sant’Egidio e i poveri.

“Il grido dei poveri: è il grido dei tanti Lazzaro che piangono, mentre pochi epuloni banchettano con quanto per giustizia spetta a tutti. Ogni giorno è più forte quel grido, ma ogni giorno è meno ascoltato, sovrastato dal frastuono di pochi ricchi, che sono sempre di meno e sempre più ricchi.” (papa Francesco nell’omelia per la messa della Giornata Mondiale dei Poveri).

Facebooktwittergoogle_plusmail

Parigi, Francia – Pranzo a Saint-Eustache nella Giornata Mondiale dei Poveri

La Comunità di Sant’Egidio e i poveri.

“Il grido dei poveri: è il grido strozzato di bambini che non possono venire alla luce, di piccoli che patiscono la fame, di ragazzi abituati al fragore delle bombe anziché agli allegri schiamazzi dei giochi. È il grido di anziani scartati e lasciati soli. È il grido di chi si trova ad affrontare le tempeste della vita senza una presenza amica. È il grido di chi deve fuggire, lasciando la casa e la terra senza la certezza di un approdo. È il grido di intere popolazioni, private pure delle ingenti risorse naturali di cui dispongono” (papa Francesco nell’omelia per la messa della Giornata Mondiale dei Poveri).

 

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lima, Perù – Ritratto di famiglia con i poveri …

La Comunità di Sant’Egidio e i poveri.

“Vivere la fede a contatto coi bisognosi è importante per tutti noi. Non è un’opzione sociologica, non è la moda di un pontificato, è un’esigenza teologica. È riconoscersi mendicanti di salvezza, fratelli e sorelle di tutti, ma specialmente dei poveri, prediletti dal Signore” (papa Francesco, omelia della Giornata Mondiale dei Poveri).

Facebooktwittergoogle_plusmail

Berlino, Germania – Pranzo in cattedrale per la Giornata Mondiale dei Poveri

La Comunità di Sant’Egidio e i poveri.

“Chiediamo a Dio di assomigliare alla Chiesa descritta nella prima Lettura: sempre in movimento, esperta nel lasciare e fedele nel servire. Destaci, Signore, dalla calma oziosa, dalla quieta bonaccia dei nostri porti sicuri. […] Insegnaci Signore a saper lasciare per impostare la rotta della vita sulla tua: verso Dio e verso il prossimo”. (papa Francesco, omelia della Giornata Mondiale dei Poveri)

Facebooktwittergoogle_plusmail